Credito

Credito: che cosa ?

Il Credito è l'attività di trasferimento di moneta da parte di certe istituzioni come le banche e istituti di Credito, dietro il pagamento di un interesse.

Il controllo dell'erogazione del Credito costituisce uno degli strumenti più importanti della politica monetaria.

Giuridicamente il credito è definito come un rapporto in cui taluno (creditore) acquisisce un diritto verso persona determinata (debitore) a uno specifico comportamento, valutabile economicamente, che presuppone un rapporto fiduciario tra le due parti coinvolte (art. 1174 cod. civ.).

In pratica Credito significa pattuizione del trasferimento di proprietà immediato (mutuo e deposito bancario) o futuro (apertura di Credito, vendita a termine) o solo eventuale di una somma di cose fungibili contro promessa di restituzione, a una data futura prestabilita, di altrettanto (tantundem ), oltre gli eventuali interessi e spese.

Il creditore, in generale presta dei soldi (fa credito)  allo scopo di trarne un utile (interesse), evitando di lasciare inutilizzata e infruttifera parte più o meno cospicua della propria liquidità.

Il debitore o prenditore di Credito acquisisce, invece, un potere d'acquisto che altrimenti non avrebbe.

I titoli di Credito (cambiali, assegni, fatture accettate e con dilazione di pagamento, note o lettere di Credito, e Credito) si definiscono come mezzi sostitutivi e non solo rappresentativi della moneta.

Oggetto del credito.

Il denaro nella maggior parte delle volte rappresenta l'oggetto del credito, anche se molte operazioni avvengono su merci ovvero su titoli di Credito (denaro o merci). 

Il Credito commerciale viene effettuato su merci e fra commercianti (consegna immediata di merci contro pagamento ratealizzato del prezzo ossia contro consegna di titoli cambiari).

*Invece nell'ambito del Credito bancario, che è Credito su denaro, prevale l'omogeneità, essendo negoziati denaro e titoli di Credito assimilati al denaro.
Riassumendo si possono elencare le seguenti ipotesi:

  • scambio tra cose presenti e cose future (riporto e permuta);
  • scambio tra cose presenti e moneta futura (compravendita a Credito);
  • scambio tra moneta presente e cose future (compravendita a termine);
  • scambio tra moneta presente e moneta futura (mutuo).